Archivio

Archivio per la categoria ‘La Subida’

Collio: itinerari “da gustare”

21 agosto 2014 Nessun commento

 

Il Collio è divenuto negli anni una frequentata ed esclusiva meta turistica, sia per la qualità dell’offerta enologica e gastronomica sia per la suggestione del paesaggio caratterizzato da chilometri di verdi colline “disegnate” dai filari di viti dove spiccano case sparse e bianchi paesini raccolti attorno ad aguzzi campanili. Da molti anni esiste un percorso ideale per conoscere il Collio chiamato la “Strada del vino e delle ciliegie” che parte da Gorizia e sale e scende per le colline fino al limite settentrionale di Dolegna del Collio, toccando tutti i paesi e attraversando lussureggianti vigneti. Dalla sommità del Monte Quarin, nei pressi del torrione di origine romaniche si può godere di un colpo d’occhio sui declivi del Collio tappezzati di vigneti. Recentemente sono stati creati nuovi affascinanti itinerari – da percorrere in bicicletta ma anche con la famosa “vespa gialla del Collio” – per scoprire il fascino di questo paesaggio…

Da oggi questi gustosi itinerari sono disponibili sulla nuovissima carta alimentare – in perfetto stile New York Times – presso la Trattoria Al Cacciatore e l’Osteria de La Subida. Potrete così decidere il vostro percorso itinerante alla scoperta delle meraviglie del Collio comodamente seduti mentre degustate un buon bicchiere di vino accompagnato da prelibati stuzzichini.

Un’idea originale e alternativa per promuovere il territorio e le sue eccellenze – la proposta è subito piaciuta a Bobby Stuckey, co-proprietario della Frasca Food & Wine a Boulder tanto da essere già in spedizione verso il Colorado…

 

Carta alimentare

 

Danette Stuckey a proposito de La Subida

18 agosto 2014 Nessun commento

 

Il sito online Eater ha pubblicato di recente l’intervista realizzata a Danette Stuckey – moglie di Bobby Stuckey, co-proprietario della Frasca Food and Wine a Boulder che quest’anno compie ben 10 anni di attività. Il concept del locale e della cucina trae ispirazione proprio dalla nostra terra, il Friuli Venezia Giulia: un ambiente in cui si respira cordialità e tradizione. Una passione quella per il Friuli che ha fatto nascere una sincera amicizia e una forte collaborazione con la famiglia Sirk tanto che l’anno scorso lo staff della Subida è volato in Colorado per realizzare una serata a quattro mani.

Vi proponiamo di seguito l’intervista realizzata dove si parla anche di noi: http://bit.ly/1px4oUx

 

Danette

Danette Stuckey

Sulla passeggiata a mare di Grado, cena spettacolo al tramonto

1 agosto 2014 Nessun commento


Giovedì 31 luglio, in una sera di mezza estate, la passeggiata a mare di Grado si è trasformata in un vero e proprio palcoscenico per i Solisti del Gusto di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori che hanno deliziato gli ospiti con sinfonie di profumi e sapori d’eccellenza del territorio. Una serata speciale all’insegna del motto “Salviamo il pane”, il progetto in cui i ristoratori del gruppo sono fortemente impegnati.

Protagonista della serata è stata, infatti, la cucina dell’estate con i suoi sapori e i suoi colori, liberamente interpretata dagli chef dei 20 ristoranti del gruppo, che hanno cucinato in diretta davanti al pubblico piatti di alta creatività, nei quali il pane è stato elevato a ingrediente. Accanto ad ogni chef, 20 vignaioli hanno proposto raffinati abbinamenti fra cibi e vini ed il percorso alla scoperta dei sapori del Friuli Venezia Giulia ha visto protagonisti anche raffinati prodotti dei 14 Artigiani del Gusto. Complice la meravigliosa cornice della Diga gradese che sul far del tramonto ha regalato agli ospiti un panorama da togliere il fiato.

In questa speciale serata, lo chef Alessandro Gavagna ha proposto “Il croccante del pane di polenta, l’oca, l’azzeruolo e il kren” e “I fiori di sambuco e le mandorle”. Tra gli artigiani del gusto, l’immancabile Aceto Sirk.

Il tutto racchiuso in uno “stand” dove il dettaglio fa la differenza…


1

2

3

4


Salviamo il pane!

28 luglio 2014 Nessun commento


Salviamo il pane! Questo l’appello che hanno lanciato i 20 ristoranti di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori per salvare il pane fresco artigianale a lievitazione naturale. Sono i primi in Italia a lanciare questo grido d’allarme e lo fanno in una regione che è la prima in Italia ad aver legiferato sul pane artigianale. Hanno coinvolto in questa loro battaglia i fornai che si alzano la notte per permettere al loro pane di lievitare e i mugnai che producono farine naturali senza additivi. “Il pane deve essere salvato non solo per la sua storia, ma per star meglio noi stessi” ci tengono a precisare. Infatti si sta perdendo il pane fatto “come Iddio comanda” ( definizione che loro amano e non lascia adito a fraintendimenti ), dal momento che il mercato è invaso da pane surgelato, spesso prodotto fuori Italia. Pane che è riscaldato al momento della vendita e proposto come se fosse fresco. C’è di peggio, poi: è infatti ottenuto con farine addizionate di sostanze auto lievitanti, in modo da ridurre drasticamente i tempi di preparazione. Il che significa che il lavoro dei lieviti è dato in carico allo stomaco per cui, dopo aver mangiato questi tipi di pane (e brioche e pizze), la digestione è inevitabilmente lunga e difficile.

“Ecco perché ci siamo ribellati e in questa ribellione vogliamo coinvolgere i consumatori, ad iniziare dai clienti dei nostri ristoranti” dicono ad una sola voce patron e chef dei ristoranti Al Bagatto di Trieste, Al Ferarùt di Rivignano, Al Gallo di Pordenone, Al Grop di Tavagnacco, Al Lido di Muggia, Al Paradiso di Paradiso, Al Ponte di Gradisca d’Isonzo, All’Androna di Grado, Campiello di S. Giovanni al Natisone, Carnia di Venzone, Costantini di Tarcento, Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta, Devetak di San Michele del Carso, Là di Moret di Udine, La Primula di S. Quirino, La Subida di Cormòns, La Taverna di Colloredo di M. Albano, Sale e Pepe di Stregna, Vitello d’Oro di Udine.

Il loro invito è tornare al pane fresco artigianale e digeribile, ottenuto secondo una regola immutata da millenni: farina di cereali, lievito naturale e acqua. E, dato che l’associazione Friuli Via dei Sapori è abituata a tradurre in concretezza le sue idee, i 20 ristoratori sono passati dalle parole ai fatti. Così ogni ristorante fa “il saluto dalla cucina” o un piatto importante con una proposta culinaria dove il pane è protagonista.


Ecco la proposta dello chef Alessandro Gavagna…

ricetta subida

Convivialità nel Collio a cura di Davide Paolini

21 luglio 2014 Nessun commento

 

“Non c’è il mare, non c’è la montagna e neppure un lago, ma è diventato un luogo turistico per l’attrazione dei vini, dei prodotti gastronomici, del dolce paesaggio collinare del Collio (con le mille stradine ben tenute che invogliano a salire in bicicletta per mirare ad una ad una le aziende vinicole), ma anche grazie ad un locale davvero speciale: la Subida-trattoria Cacciatore di Cormons della famiglia Sirk Josko, la moglie e i figli ), osti da mezzo secolo. Il nome della trattoria lo si intuisce dalle tante teste di cervo presenti, e il filetto di cervo, i mirtilli rossi, scottato alla brace e servito in agrodolce non manca mai”.

Così inizia l’articolo che Davide Paolini ha scritto per il Sole 24 Ore dedicato alla “convivialità del Collio” e “ad un locale davvero speciale”…

Leggi qui tutto l’articolo

 

tanja_serving


Cena spettacolo in omaggio all’estate @Relais Monaco con i solisti del gusto di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori

16 luglio 2014 Nessun commento

 

Martedì 15 luglio si è svolto il primo appuntamento estivo dei Concerti del Gusto di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori mettendo in scena in una cornice d’eccezione quanto di più raffinato propone in tavola il Friuli Venezia Giulia. Infatti quest’anno i “Magnifici 58” – tra chef, vignaioli e artigiani – hanno portato i sapori del Friuli Venezia Giulia in Veneto, nello stupendo parco del Relais Monaco di Ponzano Veneto, location raffinata e di grande suggestione, frutto dell’attenta ristrutturazione di una villa signorile dell’800, con il corpo centrale fiancheggiato da armoniose barchesse.

Protagonista della Cena Spettacolo in un’atmosfera bucolica è stata la cucina dell’estate, con i suoi sapori, profumi e colori, liberamente interpretata dagli chef dei 20 ristoranti del gruppo, che hanno cucinato in diretta davanti al pubblico, le loro “sinfonie” estive. Accanto ad ogni chef, 22 vignaioli hanno proposto i giusti abbinamenti fra cibi e vini. Il percorso alla scoperta dei sapori del Friuli Venezia Giulia ha visto protagonisti anche raffinati prodotti dei 16 Artigiani del Gusto.

Lo chef Alessandro Gavagna ha proposto “Il cervo e le uova di trota” e a seguire “I fiori di sambuco e le mandorle” ed il sorbetto con l’Aceto di uva Sirk.

Prossima tappa del tour estivo dei Concerti del gusto, la suggestiva cena spettacolo sulla diga di Grado al tramonto

 

DSC_4352

DSC_4447

DSC_4448

DSC_4449

DSC_4470

Drive & Style Gourmet: La Subida di Cormons

10 luglio 2014 Nessun commento

 

La Subida_ foto 3

La Subida_foto 1

La Subida_foto 2

Aperitivo @Osteria della Subida

9 luglio 2014 Nessun commento


Lo staff dell’Osteria della Subida vi aspetta all’ora dell’aperitivo per una degustazione eccezionale delle birre artigianali del Birrificio 32 accompagnata da prelibati stuzzichini…


birrificio-32


Ricette all’italiana: Cormons, La Subida e le meraviglie del Collio

21 giugno 2014 Nessun commento


Mercoledì 18 giugno su Rete 4 è andata in onda una nuova puntata di “Ricette all’Italiana”, il programma televisivo che racconta  gli itinerari storici, artistici, turistici ed enogastronomici delle zone più belle d’Italia.

Questa settimana Davide Mengacci e Michela Coppa sono andati alla scoperta delle meraviglie del Collio, passando per Cormons e arrivando alla Subida… qui potete godervi il servizio (minuto 18.20), buona visione!


Josko Sirk, owner of La Subida, Collio

 

Aceto Sirk, in onda nella “Eat Parade” del Tg2 – il servizio

6 giugno 2014 Nessun commento

 

Venerdì 30 maggio è andato in onda il servizio dedicato all’Aceto di uva con Josko Sirk e Alessandro Gavagna nella sezione Eat Parade, la rubrica del Tg2 per chi vuol bere bene e mangiar sano con ottimi consigli per i telespettatori sui migliori locali e ristornanti.

Per chi se lo fosse perso, può vedere il servizio qui (minuto 5’30).

 

576241_426887970704947_1462723300_n

 

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.